Viale Porto Torres 125

07100 Sassari

A spasso con la storia: L’evoluzione della Nuova Ford Puma

Oggi ci piacerebbe rivivere assieme a voi quella che è stata l’evoluzione della Ford Puma.
Nel 1997, debutta al salone di Ginevra la piccola e leggera Coupé Ford.
Le linee erano aggressive, con alternanza di spigoli e curve ed una meccanica semplice ma performante grazie ai soli 1.040 kg di peso.
Ford, mai banale nelle sue progettazioni, fu capace di sviluppare un telaio, una messa a punto assetto e sterzo da rendere la vettura tra le più maneggevoli del tempo nel suo segmento.
La Puma infatti fu figlia del Reparto Progettazione Veicoli Speciali, cioè di coloro che si occupavano anche della Escort RS Cosworth.
Le motorizzazioni erano tutte benzina, dal 1.400 da 90 CV, 1.700 da 125 CV, fino ad arrivare, nel 1999 con il restyling, ad un 1.600 16V con ben 103 CV.
 

 

 

 

Oggi invece, anche in relazione ai cambiamenti del settore ed alle richieste dei consumatori, Ford ha introdotto la Nuova Ford Puma nel segmento dei SUV compatti, che non ha nulla a che vedere con il passato.
Infatti oggi, grazie ad un sistema MHEV (Mild-Hybrid) il primo aspetto caratterizzante la nuova vettura è quello di essere il più “green” possibile, con notevoli vantaggi dal punto di vista economico e fiscali.
La sicurezza è garantita e di serie su tutte le versioni, di serie il sistema di riconoscimento dei segnali stradali, mantenimento in corsia e frenata automatica d’emergenza.
Il design è un altro aspetto su cui cade l’occhio, linee sinuose con fari posti sulla parte superiore della fiancata che accentuano il carattere sportivo della vettura.
Un nuovo aspetto è il MEGABOX, uno spazio ricavato nel vano di carico pari a 80 litri che rende il bagagliaio ancora più spazioso ( 456 lt ).
Notevole è la tecnologia al suo interno, che comprende: Adaptive Cruise Control con Stop&Go, Speed Sign Recognition e Lane Centring per affrontare al meglio il traffico, urbano ed extra urbano; Local Hazard Information, la nuova funzionalità di avviso di pericolo in tempo reale, che informa i conducenti di eventuali situazioni pericolose sulla strada da percorrere prima che queste vengano viste o rilevate dai sensori dell’automobile. Puma è il primo modello nel suo segmento a offrire Lumbar Massage Seat, il sedile con massaggio lombare e l’Hands-free Tailgate, l’apertura e chiusura del portellone senza l’uso delle mani per favorire il comfort di tutti gli occupanti.
Le motorizzazioni garantiscono efficienza nei consumi e nelle prestazioni grazie al motore Ecoboost Hybrid con batterie a ioni di litio da 48 volt. Questa motorizzazione si integra con il motore benzina 1.0 da 125 a 155 CV.

Per concludere possiamo dire che la nostra analisi sulla evoluzione della Ford Puma ha fatto emergere il più grande punto di incontro tra presente e passato, quello del grande appeal che la vettura ha da sempre nei confronti dei clienti finali.

Fonte: ( https://red-live.it/auto/ford-puma-coupe-storia/ )

Fonte: ( www.ford.it )

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Informativa estesa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi